Ludoteca in piazza. Edizione 2011

L’Associazione Posidonia ho partecipato a tre incontri dell’Iniziativa “Ludoteca in piazza”, promossa dal Comune di Positano, e riservata ai bambibi dai 3 ai 5 anni.

  • il 24 giugno “Grilli, serpenti, leoni”
  • il 19 luglio “Under the sea”
  • il 6 agosto “Fiabe all’aria aperta”
  • il 26 agosto “Colorando, incollando e …in fondo al mar”

Grilli, serpenti, leoni (il movimento come gioco)

Piazzetta di Montepertuso. Ideato e coordinato dalla Dott. Simona D’Urso.

Un percorso realizzato con l’aiuto di bambini e genitori che poi hanno giocato insieme in modo creativo, cambiando via via l’uso degli elementi.
Materiale utilizzato: 1 scatola di cartone di circa un metro di altezza e larga abbastanza da permettere ai bambini di passarci attraverso; 10 birilli; 1 bastone; 10 cerchi tipo hula hoop; 1 telo; 1 pallone; 1 scivolo; 1 pedana; tappetini verdi.


Under the sea (in fondo al mar: l’inglese come gioco)

Piazza Bellina, Liparlati. Ideato e coordinato dalla Dott. Simona D’Urso.

I bambini, con l’aiuto dei genitori, hanno colorato i personaggi della piccola storia che poi si è interpretata tutti insieme, imparandone i nomi.
In seguito i bambini hanno ascoltato delle Action songs (canzoni di movimento) ripetendo i gesti mostrati dall’animatrice e così hanno imparato ad associare i movimenti del corpo alle parole delle canzoni.
Materiale utilizzato: pennarelli; disegni su cartoncino; CD musicali, lettore CD.


Fiabe all’aria aperta (fiabe dal mondo)

Piazza Bellina, Liparlati. Ideato e coordinato dalla Dott. Simona D’Urso.

I bambini, comodamente seduti su cuscini, hanno ascoltato 5 fiabe provenienti da diversi paesi del mondo. I racconti, pur essendo diversi, presentano delle caratteristiche simili, per cui il linguaggio delle fiabe è comprensibile ovunque. Alla fine i bambini hanno disegnato su palloncini i personaggi che preferivano.
Materiale utilizzato: libri di fiabe; pennarelli; palloncini.


Colorando, incollando e …in fondo al mar (laboratorio di creatività)

Piazza Bellina, Liparlati. Ideato e coordinato dall’Arch. Maria Rosaria Manzini e dalla Dott. Ines Contino.

I bambini con l’aiuto dei genitori, hanno realizzato un fondale marino su tavolette di compensato con la tecnica del collage, utilizzando materiali naturali come: conchiglie , sabbia e ghiaietto. E materiali artificiali costituiti da disegni di elementi marini (alghe, pesci, tartarughe ecc.) da ritagliare con l’aiuto dei genitori e colorare.
Per quel che riguarda gli elementi naturali per aumentare il valore simbolico e cromatico, abbiamo fornito ai bambini ghiaietto e sassolini provenienti dalla spiaggia di Positano, di colore grigio argento e sabbia dell’Adriatico sottile e dorata.
Abbiamo fatto quindi notare ai bambini come  il loro lavoro univa  i due versanti della nostra penisola.
Gli elementi artificiali in cartoncino oltre ad arricchire il disegno ed inserire altre tecniche decorative, hanno avuto anche la funzione di  coinvolgere attivamente i genitori nel lavoro dei loro figli.
Come seconda attività abbiamo dato ai bambini dei piccoli vasetti in terracotta già colorati all’interno con vernici lucide di vari colori, e lasciando a loro il compito di decorare l’esterno dipingendo e poi incollando gli elementi di abbiamo parlato prima. Il tutto per realizzare dei simpatici e colorati portapenne.
A far da sfondo e ad animare l’ambiente la canzone “In fondo al Mar”.
Materiale occorrente:  tappetini verdi già utilizzati l’anno scorso, tavolette in compensato, vasetti di terracotta, pastelli, colori ad acqua, pennelli, colori acrilici, conchiglie, sabbia, sassolini,  colla vinilica e colla a caldo.

Colorando, incollando e …in fondo al mar

Immagine 1 di 46

Colorando, incollando e …in fondo al mar

Mostra galleria